Etoile Toy

Etoile Toy Visual “Inventato” da Mario Mariotti nel 1987 all’interno del Florence Dance Center, Etoile Toy-Visual Art Florence, costituisce uno spazio espositivo d’assoluta atipicità nel quadro della situazione espositiva fiorentina e nazionale. Far convivere il luogo per antonomasia del corpo e della sua espressione, con quello delle arti visive tout court, ha rappresentato non solo un’abbinata ricca di inaspettate complicità, ma anche una sfida alle possibilità espansive della creazione artistica, nel perseguimento di quell’“opera totale” che sembra essere l’obiettivo più ambito (e inevitabile) per l’artista in questo passaggio di secolo.

– Giuliano Serafini

FONDATORI

Per l’inaugurazione del Florence Dance Center (1987), Mario Mariotti volle che i locali dell’associazione si animassero con le opere dei migliori artisti contemporanei fiorentini. L’evento fu straordinario e dette così l’ispirazione alla futura rassegna Etoile Toy – Visual Arts Florence, oggi responsabile di aver presentato centinaia di artisti provenienti da tutto il mondo.

Dalla scomparsa di Mario, nel 1997, ’Etoile Toy’ porta il simbolo di “Still Life” (dall’opera omonima) in ricordo del suo esempio di artista e di uomo.Nel cuore di Mario c’era spazio per tutti; la sua mente cercava l’essenza della ragione, sconfinava oltre ogni dubbio e incomprensione. 

Per lui, tutto si riduceva a una cosa soltanto – la vita – ed era la vita stessa che si manifestava magnificamente nella sua arte.

Sono più di 25 anni che onoriamo l’Arte per mezzo della rassegna Etoile Toy al Florence Dance Center. Una rievocazione che nasce dalla viscerale necessità di essere circondati dalla creatività di artisti che a sua volta ispirano una nostra risposta in movimento corporeo. Una riflessione che nutre l’immaginazione, emotiva, intellettuale e fisica, toccando e modellando la nostra propria esistenza.

– Marga Nativo e Keith Ferrone

GLI ARTISTI

Maria Abadessa, Artemis Alcalay, Elmore Andreoli, Guillaume Arger, Brunella Baldi, Walter Baldi, Guido Baroni, Enrico Bay, Andrea Bianchini, Marco Boni, Alessandro Botticelli, Luca Brandi, Fausto Bruschino, Giorgio Casari, Emilio Cavallini, Antonio Ciccone, Adi Da Samraj, Damson, Karen Shannon Di Prete, Luigi Doni, J.D. Doria, Alex Ferrone, Angelo Formichella, Gisella Frontero, Caroline Gallois, Maurizio Ghiglia, Giovani Mondani Meccanici GMM, Jerry Herman, Lilla Iatrulli, Vladimir Kara, Mladen Karan, Keator, Yorgos Kokkotis, Rodolfo Lacquaniti, Giovanni Lillo, Normanno Locci, Manna, Umberto Mariani, Mario Mariotti, Saverio Mariotti, 

Paolo Masi, Manuela Masi, Roger Montandon, Mario Bottinelli Montandon, Carla Montemerli, Maria Eugenia Moreno, Alberto Moretti, Maurizio Nannucci, Devdatta Padekar, Paul Paiment, Roberto Panichi, Marco Paoletti, Butos Pericles, Nunzio Pino, Sandro Poli, Renato Ranaldi, Romano Romei, Nicoletta Salomon, Lorenzo Sandiford, Giovan Battista Santini, Tano Santoro, Schettino, Giovanna Sciannamè, Piero Serboli, Emanuela Sforza, Vije Speck, Giovanni Spinicchia, Fausta Squatriti, Lina Teggi, Sylvia B. Teri, Cleopatra Toni, V. Troje, Fabrizio Viti, Carlo Von Laufen, Giovanna Weiner, Stacey Winters, Fochen A. Zeh, Ayis Zita.

I CURATORI

Lara Vinca Masini, Giuliano Serafini, Daniela Pronestì, Fiorella Nicosia, Paolo Bortolotti, Fabrizio Borghini